mercoledì 30 gennaio 2013

PER SORRIDERE UN PO'...




Un giorno, nel giardino dell'Eden, Eva disse a Dio...
"Signore, ho un problema" ...
"Che problema, Eva?"
"Signore, so che mi hai creata e che hai provveduto per questo giardino bellissimo e per tutti questi meravigliosi animali e quell'allegro e buffo serpente... ma io non mi sento davvero felice."
"Come mai, Eva?" fu l'immediata replica dall'alto .
"Signore, mi sento sola. E sono proprio stufa delle mele..."
"Bene Eva, in questo caso ho una soluzione. Creerò un uomo per te"
"Che cos'è un 'uomo', Signore?"
"Questo 'uomo' sarà una creatura difettosa, con molti aspetti negativi. Mentirà, ti prenderà in giro e sarà vanaglorioso, in pratica ti darà un sacco di problemi. Sarà più grande di te e più veloce e amerà cacciare e uccidere. Avrà uno sguardo scioccamente curioso, ma visto che ti stai lamentando, lo creerò in modo che possa soddisfare le tue, ehm, necessità fisiche. Si impegnerà in occupazioni infantili come prendere a calci una palla. Non sarà molto sveglio e avrà spesso bisogno dei tuoi consigli per pensare correttamente" .


"Sembra una cosa divertente!" commentò Eva ammiccando ironicamente. "Dove sta la fregatura?"


"Beh... lo puoi avere ad una condizione..."


"Quale?" chiese Eva.

E Dio le disse: "Come ti ho detto, sarà orgoglioso, arrogante, autocompiacente...perciò dovrai fargli credere che è stato creato lui per primo... però ricorda... è il nostro segreto!"

lunedì 28 gennaio 2013

I SEGRETI NELLE FOGLIE DI PALMA "NAADI" ...


Nella lontana e spirituale India vengono conservate migliaia di foglie di palma sulle quali, si dice, che ci sia scritto il destino degli uomini.

Le origini del Shastra Naadi (trattati di energia canalizzata) sono avvolte nelle nebbie del tempo. Si tratta di un affascinante sistema di predizione usato, per molti secoli, e che, per chi ci crede, rappresenta una guida affidabile per la conoscenza di se stessi, del proprio passato e futuro, delle proprie relazioni e dei propri destini.



La tradizione vuole che, migliaia di anni fa, degli uomini santi, i Rishi, abbiano avuto la possibilità di canalizzare le conoscenze riguardanti eventi futuri del mondo.

Le ricerche hanno dimostrato che questo sistema è utilizzato da almeno 4000 anni, dal momento che i trattati Naadi sono stati scritti (su rotoli di foglie di palma) in sanscrito, la lingua predominante dell’antica India.

Il centro principale nel quale si svolge ancora oggi la lettura dei Naadi Shastra è nel Vaitheeswarankoil, nei pressi di Chidambaram nel Tamil Nadu, uno stato nel sud dell’India. Molto rinomata per tale pratica è la zona di Chennai.

Tamil cane – Localizzazione
Quando, poi, con il passare del tempo e l’usura, le foglie hanno iniziato a rompersi, i governanti Tanjore hanno incaricato una serie di studiosi di trascrivere il tutto su fresche "ola" (foglie di palma).

Il percorso di lettura del destino inizia fissando un appuntamento, con circa due settimane di anticipo, perché, oggi, i lettori Naadi sono molto occupati. Il giorno stabilito, prima che la cerimonia inizi, ai partecipanti viene domandato di registrarsi depositando, su piccoli fogli di carta, l’impronta digitale del proprio pollice (il destro per gli uomini ed il sinistro per le donne) ed un nome, non necessariamente il proprio vero.
Le impronte digitali sono state suddivise in 108 categorie, per potere procedere alla particolare lettura Naadi.
 
Il lettore chiede di rispondere ad una serie di quesiti ai quali si deve, semplicemente, rispondere con un ‘sì’ o un ‘no’, per non fornire ulteriori informazioni e dettagli.
Il lettore apre il primo gruppo di foglie ed inizia a leggere, ad alta voce, i contenuti in lingua tamil. Ogni volta che il lettore identifica qualche informazione che potrebbe essere abbastanza importante per formulare una domanda, interrompe la lettura.
 
Se la risposta è affermativa, prosegue nella consultazione della foglia ponendo altre domande, finchè non arriva una risposta affermativa, anche cambiando il gruppo di foglie. Il processo continua così finché il lettore non riceve una serie di risposte affermative di chi lo interpella.
TESTIMONIANZE ...."Il passato e il presente che hanno descritto sono precisi al 100%: i veggenti dicono i nomi e le professioni dei fratelli, di moglie, marito ecc. Sicuramente, ciascuno di voi ha l’intelligenza e la sensibilità per valutare. Per chi fosse interessato ad andarci, sicuramente, un buon agente di viaggio ha a disposizione tutte le informazioni necessarie" .

VANAKKAM!!!
"Vanakkam" è il modo in cui il popolo indiano del sud si saluta.

(Saying "Vanakkam" has a deeper spiritual significance than simply saying "Hello"). Dire "Vanakkam" ha un significato spirituale più profondo rispetto al "Ciao".

(Vanakkam recognizes the belief that the life force, divinity, or Godhood within all). Vanakkam riconosce la forza vitale, la divinità in tutti coloro che incontriamo.

(Acknowledging this oneness by joining the palms together in a union that shows we honor the divine nature within each person we meet). Riconosciamo questa unità unendo le palme insieme in un'unione che mostra l'onore della natura divina in ogni persona che incontriamo.

sabato 26 gennaio 2013

Primo Levi - romanzo SE QUESTO E' UN UOMO « Considerate se questo è un uomo ..."

Shoah in ebraico significa “desolazione, catastrofe, disastro”. Parlare di un evento che ha portato alla morte di almeno 12,25 milioni di persone, tra cui 5,9 milioni di ebrei, dati che secondo alcuni sarebbero persino più tragici

ll 27 gennaio 1945 è il giorno in cui le truppe dell’Armata Rossa, nel corso dell’offensiva in direzione di Berlino, arrivano ad Auschwitz. Trovano l’orrore negli occhi dei pochi superstiti del campo di concentramento.
 
 
 
 

LETTERA DI UN BAMBINO: “Mi chiamo Sril. Sril Jacob. Ho 6 anni. Sono arrivato in questo posto che mi dicono si chiami Auschwitz nella primavera del 1944. Ho viaggiato per giorni su un carro bestiame, con il mio fratellino e mia sorella grande, che si chiama Lili e i miei nonni. Sono arrivato dall’Ungheria, dove dei signori cattivi ci avevano radunato del Ghetto di Budapest. Mi hanno caricato su questo treno sporco e umido, dove siamo stati ammucchiati per giorni. Avevo un po’ paura, ma mi hanno insegnato a rimanere tranquillo e a non fare storie. Così ho sopportato il lungo viaggio, avvolto nel mio cappottino con gli alamari, un po’ rovinato da quella ridicola ed enorme stella gialla che ci hanno appiccicato sopra.”

Nel secondo capitolo di "Se questo è un uomo" Primo Levi ha il suo primo contatto con il lager; nota subito la scritta ARBEIT MACHT FREI all’entrata. I prigionieri vengono svestiti e devono fare la doccia, poi riceveranno altri vestiti. Successivamente i detenuti vengono tatuati con un numero che diventerà il loro nome. Primo Levi è il numero 174517. L’autore descrive la sistemazione del campo e le varie strutture. Parla anche della gerarchia all’interno del campo.
Lo scrittore fu uno delle venti persone sopravvissute fra i 650 che erano arrivati con lui al campo.
« Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì o per un no. »

File:Auschwitz gate june2005.jpg

PER NON DIMENTICARE...
ANCHE LA FRASE NOTATA ALL'ARRIVO DA PRIMO LEVI, CHE DICE "IL LAVORO RENDE LIBERI" AI PRIGIONIERI DETENUTI NEL "CAMPO DI ANNIENTAMENTO" DI AUSCHWITZ, SUONA BEFFARDA...

venerdì 25 gennaio 2013

LETTURA...JOHN GRISHAM....

 
FORSE NON STAVO PROPRIO LEGGENDO UNO DEI TANTI LIBRI DI UN AUTORE CHE MI PIACE....E MI PIACE TUTTO CIO' CHE SCRIVE....


John Grisham è uno scrittore statunitense di gialli giudiziari.
Consigliato dalla madre, il giovane Grisham diventa un avido lettore. Dopo aver conseguito la laurea in legge nel 1981, ha esercitato la professione di avvocato nella piccola città Southaven per quasi un decennio.

I FILM TRATTI DAI SUOI ROMANZI:
Il socio, Il cliente, Il momento di uccidere, L'uomo della pioggia, Il rapporto Pelican, La giuria, Fuga dal Natale, L'ultimo appello, Conflitto d'interessi Fuga dal Natale

mercoledì 23 gennaio 2013

ESSERE ASSERTIVI...COME IMPARARE A FARSI RISPETTARE SENZA PREVARICARE GLI ALTRI



 
ESSERE ASSERTIVI....UN LIBRO MOLTO UTILE EDITO DA MONDADORI E SCRITTO DA ROBERT E. ALBERTI - MICHAEL L. EMMONS.

"Abbiamo tutti bisogno di una qualche  forma di tattica di sopravvivenza, un modo di reagire che faccia capire agli altri che c'è qualcosa che non va ma che al contempo salvaguardi la dignità di tutti..."

Ad esempio, come ci si comporta quando:
  • vuoi chiudere una telefonata nella quale cercano di venderti qualcosa?
  • un collega ti sminuisce davanti a tutti?
  • il partner ti lancia un'occhiata cattiva?
  • un vicino ascolta la musica a tutto volume alle tre di notte?
  • tuo figlio ti risponde male?
Tenersi tutto dentro o sbottare rovinando, magari, anni di rapporti misurati sulla convivenza?



SII GIUSTO CON GLI ALTRI, MA POI SALTA LORO ADDOSSO SINO A CHE ESSI NON SARANNO GIUSTI CON TE.
(ALAN ALDA)



Come riuscire "ad esercitare i nostri diritti senza negare quelli degli altri".
____________________________________________________________________________________
ED ORA .....PER SORRIDERE ....LE 9  PAROLE PIU' USATE DALLE DONNE QUANDO SONO ARRABBIATE!!!

1) BENE : questa e' la parola per terminare una discussione....

2) 5 MINUTI : se la donna si sta vestendo .....

3) NIENTE : La calma prima della tempesta. Occorre stare all'erta. Discussioni che cominciano con NIENTE normalmente finiscono in BENE .

4) FAI PURE : e' una sfida, non un permesso. Non lo fare.

5) SOSPIRONE : e' come una parola, ma un'affermazione non verbale per cui spesso è fraintesa dagli uomini......la donna si chiede perché stia perdendo il suo tempo li' ........davanti a te a discutere di niente (torna al punto 3 per il significato della parole NIENTE ).

6) OK : Significa che ha bisogno di pensare a lungo prima di decidere come e quando fartela pagare.

7) GRAZIE : Una donna ti ringrazia; non fare domande o non svenire; vuole solo ringraziarti (vorrei qui aggiungere una piccola clausola: e' vero a meno che non dica 'grazie mille' che e' PURO sarcasmo e non ti sta ringraziando. NON RISPONDERE MAI: non c'e' di che......perché cio' porterebbe a un:
QUELLO CHE VUOI  vedi sotto.

8) QUELLO CHE VUOI : e' il modo della donna per dire .........vai a ******

9) NON TI PREOCCUPARE, FACCIO IO : un'altra affermazione pericolosa; significa che una donna ha chiesto a un uomo di fare qualcosa svariate volte ma adesso lo sta facendo lei. Questo porterà l'uomo a chiedere: 'Cosa c'e' che non va?'
Per la risposta della donna fai riferimento al punto 3 .



venerdì 18 gennaio 2013

Ed ancora altre opere esposte alla MOSTRA "RAFFAELLO VERSO PICASSO" a VICENZA - Storie di sguardi, volti e figure -

RENOIR - DANZA à BOUGIVAL (1883) dipinto da Renoir dopo il suo soggiorno in Italia per studiare da vicino la pittura rinascimentale.
Anno: 1883-1884
Olio su tela
Misure: 181,9 x 98,1
Museum of Fine Arts of Boston
 
 


RENOIR - DONNA CON PARASOLE E BAMBINO ...1874


Cézanne - AUTORITRATTO CON BERRETTO





PICASSO - L'ITALIANA 1917 - (Si intravede in alto la Basilica di S.Pietro a Roma)


MODIGLIANI - RAGAZZO CON BERRETTO


BELLINI - MADONNA CON IL BAMBINO 1509



RAFFAELLO SANZIO - RITRATTO DI GIOVANE (1504-1506)

Caravaggio - Coronazione di spine
CARAVAGGIO (MICHELANGELO MERISI) - CORONAZIONE DI SPINE 1602-1603
(OPERA DALLA COLLEZIONE "BANCA POPOLARE DI VICENZA" IN VICENZA)

EL GRECO - SAN GIROLAMO PENITENTE



Tiziano, Ritratto del doge Marcantonio Trevisani, 1553 circa - olio su tela, cm 100 x 86,5

martedì 15 gennaio 2013

Tra gli altri pittori...Antonio López García - Van Gogh - Sargent - Giorgione - Gainsborogh - Picasso - Degas - alla Mostra "Raffaello verso Picasso" a Vicenza

SI STA CONCLUDENDO LA MEGA MOSTRA A VICENZA...."RAFFAELLO VERSO PICASSO"......MA DAL 22 FEBBRAIO 2014 AL 4 MAGGIO 2014  LA BASILICA PALLADIANA A VICENZA OSPITERA' UNA SECONDA MEGA MOSTRA INTITOLATA "VERSO MONET ...STORIA DEL PAESAGGIO DAL SEICENTO AL NOVECENTO".

MA RITORNIAMO ALLA NOSTRA ODIERNA MOSTRA "RAFFAELLO VERSO PICASSO" QUI A VICENZA:

VAN GOGH - AUTORITRATTO
 
La berceuse - ninna nanna - ritratto di Madame Roulin” dipinto da Van Gogh nel 1888-89 - Madame Roulin era la moglie del postino amico di Van Gogh
 


Nell’ultima delle 13 sale della Mostra attualmente a Vicenza in Basilica Palladiana, s’incontra il quadro dell’unico pittore vivente, lo spagnolo Antonio Lopez Garcia (a me piace molto la sua tecnica), che nel suo “Figure in una casa” del 1967 - esposto a Vicenza - inserisce uno specchio alla parete, ricordando forse il celebre quadro “Las meninas” di Velazquez.


GARCIA

SARGENT
Mrs Fiske Warren di Sargent con la figlia dalle mani da pianista appoggiata alla sua spalla (la guida ci fa notare la statua della maternità religiosa, dietro la protagonista, quasi a confronto).

GIORGIONE Ritratto di giovane

GAINSBOROGH
Mrs. Edmund Morton Pleydell di Gainsborogh tutta seta e finissime trine.



Edgar Degas - Edmondo e Thérèse Morbilli
E. DEGAS - Edmondo e Thérèse Morbilli

ATTUALMENTE E PER POCHI GIORNI, SI POSSONO ANCORA AMMIRARE 100 OPERE TRA CUI UN MERAVIGLIOSO CARAVAGGIO,  RAFFAELLO, OPERE DI GAUGUIN, RIPRODUZIONI SACRE......E ...PICASSO con il suo "Ritratto di donna"..........ed ancora....Munch, Picasso, Matisse, Modigliani, Bonnard, Bacon ....

POI.....QUESTA MOSTRA SI SPOSTERA' A VERONA, CON SOLTANTO ALCUNE VARIANTI DI QUADRI FAMOSI CHE DOVRANNO ESSERE RESTITUITI ALLE RISPETTIVE SEDI, PRESSO IL PALAZZO DELLA GRAN GUARDIA, DAL 2 FEBBRAIO 2013 AL 1 APRILE 2013 E SI INTITOLERA' "DA BOTTICELLI A MATISSE"

domenica 13 gennaio 2013

"TORTA" CON PANNOLINI PER LE NEO-MAMME...TRADIZIONE AMERICANA...

Baby-Bee-Blue-Diaper-Cake
 Le diaper cake più belle, ovvero le torte di pannolini da regalare per una nascita.

Nel video dell'indirizzo in blu, viene realizzata una torta con tutto l’occorrente per il bebè, per la decorazione infatti vengono utilizzati prodotti, copertine, calzine, giochi, spille da balia, bavaglini. E’ davvero una torta ricca di regali!
http://www.youtube.com/watch?v=vfwaaNjxUhY&feature=player_embedded



 

Diaper Cake Tutorial
IMMAGINI E PROCEDIMENTO TRATTI DA:
http://homemadebyjill.blogspot.it/2007/09/diaper-cake-tutorial.html













I. Supplies Needed:
materiale neessario



Avrete anche bisogno di:
un grosso pezzo di cartone
 carta da imballaggio
centrini
elastici grandi, preferibilmente bianchi
 tubi di carta - come sostegno interno viene usato un tubo di cartone, ma c’è chi usa biberon, prodotti per il bebè, asciugamani arrotolati o vestitini
• 2 confezioni di pannolini di buona qualità, preferibilmente bianca ...oppure colorata
nastro
carta decorativa
 colla
nastro
mastice
forbici affilate
fiori per la decorazione



In primo luogo, rotolare tutti i pannolini.
Ho comprato una confezione di pannolini neonati e una confezione di pannolini taglia unica - circa 45 pannolini totale. Arrotolare i pannolini fissando intorno alla metà dell'altezza con un elastico trasparente. L'estremità aperta del pannolino deve essere ruotato  e lasciato verso l'interno.




Tagliare tre grandi cerchi di cartone forte. Per il più grande livello, ho ritrovato un piatto di cena. Per il livello intermedio, ho usato un piatto di insalata, e per il livello superiore, ho tracciato una piccola ciotola.





Per un bordo decorativo, incollare centrini/pizzi intorno alla circonferenza

 Per il livello superiore, utilizzare un tubo di cartone robusto involucro di carta o qualcosa di simile (anche biberon o asciugamanini arrotolati). Tagliare all'altezza dei piccoli pannolini ed incollare il cartone al centro del lato decorato del livello superiore.

Con il supporto della torta di costruzione, si è pronti per iniziare ad aggiungere i pannolini smontando la posizione ed aggiungendo gli strati di pannolini un piano alla volta". Mettere la larga fascia di gomma e nastrino attorno al tubo di distribuzione.



II. Decoration


PER LA REALIZZAZIONE DELLE ROSE FINTE...VEDI CREAZIONE CON TOVAGLIOLI DI CARTA DA UN MIO POST (cliccare sotto):
 
http://ariannadisegnadipingecrea.blogspot.it/#!/2012/05/tra-le-rose-vere.html