sabato 27 maggio 2017

Se i quadri potessero parlare...a cura dell'artista ed ingegnere informatico Stefano Guerrera...

W. Amberg - La cameriera - ...sembra dire: e che il weekend abbia inizio!
J. Vermeer -  Donna con la serva che tiene lettera in mano ...e sembra che, in un contesto più moderno, si esprima così: ....Signora, mi dice transazione negata, riprovo?
Frederik George Swaish - Ritratto di donna seduta - ....sembra dire: andate al mare, andate. Tanto piove!...

domenica 21 maggio 2017

Bozzetti di getto

Bozzetti....

Preparazione di primi bozzetti per libro che sta ultimando un'amica.
Penso che ne preparerò ancora, così potrà scegliere...

SALA DEGLI STUCCHI A PALAZZO TRISSINO - SEDE DEL COMUNE DI VICENZA - IO, LAURA, CATERINA/TINA ED IL NOSTRO SINDACO ACHILLE VARIATI

SETTEMBRE 2015


Io, Laura, il sindaco Variati e a destra mia sorella Tina.

E la bellissima Sala degli Stucchi presso Palazzo Trissino, sede del Comune di Vicenza.

sabato 20 maggio 2017

Alba, giorno, crepuscolo, tramonto...da casa mia...



In questi giorni un po' nuvoloso

Nei giorni precedenti era più sereno.


E stasera...

Arcobaleno all'orizzonte


E verso le Prealpi




lunedì 15 maggio 2017

PAPA' E COMMILITONI NATI NEL 1912 ....E DURANTE LA 2° GUERRA MONDIALE, IN ALBANIA

MIO PADRE DA MILITARE VICINO AL CARTELLO 1912 ANNO DI NASCITA - INDICATO CON LA PRIMA FRECCIA IN ALTO -

SEMPRE QUI SOPRA, CON L'ALTRA FRECCIA IN BASSO A DESTRA, IL SUO CARISSIMO AMICO TORINESE "SILLA"

QUI SOTTO ACCAMPATI DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE IN ALBANIA
PAPA' IL TERZO DA SINISTRA - quello sotto la tenda a petto nudo



sabato 13 maggio 2017

Cupcake delizioso....e Auguri per la Festa della mamma!

E questo dev'essere pure squisito!
Un cupcake, chiamata anche fairy cake in Inghilterra e patty cake in Australia, è una mini-torta (o pasticcino) cotta in un pirottino di ceramica.
Io e la mia cara mamma...

lunedì 8 maggio 2017

Il cuoricino verdino di mia sorella Rita - segni


Il colore verde simboleggia la perseveranza e la conoscenza superiore. Rappresenta l'energia accumulata non esternata, essendo il risultato del senso di calma emanato dal blu con l'energia infusa dal giallo, portando spesso ad un eccessivo autocontrollo e bisogno di dominare gli elementi. Crea una sorta di resistenza ai cambiamenti. E', inoltre, simbolo di rigenerazione, guarigione e nutrimento, spesso associato alla salute del nostro corpo e alla fortuna (insieme al rosso).
Io e mia sorella Rita al matrimonio della nipote Eva.
Io e Rita alla Comunione di un nipote
Io in braccio a Rita nel 1962
E foto al completo di noi cinque fratelli: da sinistra, Rita, Arianna, Paolo, Tina e Patrizia


Noi quattro sorelle con nonna materna, quando negli anni '60 veniva a soggiornare d'inverno da noi.
1960 Le mie sorelle maggiori, Tina con Rita che mi tiene in braccio

lunedì 1 maggio 2017

Riflessione bellissima di un conoscente


Tre cose mi piacciono: il rispetto, l'educazione e la sincerità.
---------
E da una riflessione molto interessante di un esimio conoscente, che mi ha colpito, traggo dei passi, a grandi linee:

"Ho analizzato i miei anni ed ho scoperto che ho meno tempo da vivere di quanto non ne abbia già vissuto.
Mi sento come quel bambino che ha vinto una confezione di caramelle e le prime le ha mangiate troppo velocemente, poi, quando si è accorto che ne rimanevano poche, ha iniziato ad assaporarle una ad una con calma.
Ho sempre meno tempo per cose insensate.
Non ho tempo per sopportare persone assurde che, nonostante la loro età anagrafica, non sono cresciute.
Ormai non ho tempo per trattare con la mediocrità. Non voglio vedere persone gonfie di ego.
Non tollero i manipolatori e gli opportunisti. Mi danno fastidio gli invidiosi, che cercano di screditare quelli più capaci, per appropriarsi dei loro posti, talenti e risultati.
Odio, se mi capita di assistere, i difetti che genera la lotta per un incarico maestoso.
Voglio l’essenza, la mia anima ha fretta…
Senza troppe caramelle nella confezione…
Voglio vivere accanto a della gente umana, molto umana.
Che sappia sorridere dei propri errori.
Che non si gonfi di vittorie.
Che non si consideri eletta, prima ancora di esserlo.
Che non sfugga alle proprie responsabilità.
Che difenda la dignità umana e che desideri soltanto essere dalla parte della verità e l’onestà.
L’essenziale è ciò che fa sì che la vita valga la pena di essere vissuta.
Voglio circondarmi di gente che sappia arrivare al cuore delle persone…
Gente alla quale i duri colpi della vita hanno insegnato a crescere con sottili tocchi nell’anima.
Sì… ho fretta… di vivere con intensità, che solo la maturità mi può dare.
Pretendo di non sprecare nemmeno una caramella di quelle che mi rimangono…
Sono sicuro che saranno più squisite di quelle che ho mangiato finora.
Il mio obiettivo è arrivare alla fine soddisfatto e in pace".
M. D. N. (Prendendo spunto dallo scrittore Mario Andrade)

Digital Art di mio fratello Paolo

Il figlio Riccardo Il figlio Enrico La moglie Elena