mercoledì 25 gennaio 2023

Giorno della Memoria emoria

Nel Giorno della Memoria, 27 gennaio,


si ricordano anche i “Giusti tra le Nazioni”, tutti i non ebrei che, a rischio della propria vita, hanno salvato gli ebrei dalla Shoah.

Presso Yad Vashem, il Museo a Gerusalemme in Israele, risultano certificati più di 700 Giusti tra le nazioni di cittadinanza italiana. 

Alcuni di questi sono:

Giorgio Perlasca, commerciante padovano, contribuì a salvare numerosissimi ebrei a Budapest spacciandosi per un diplomatico spagnolo. 

Carlo Angela, medico e antifascista piemontese (padre dei divulgatori scientifici Piero Angela e Alberto Angela), nascose, nella sua clinica di San Maurizio Canavese - Torino, numerosi ebrei e antifascisti, facendoli passare per malati. La sua azione è rimasta sconosciuta per mezzo secolo.

Gino Bartali, ciclista toscano, trasportò, all'interno della sua bicicletta, dei documenti falsi per aiutare gli ebrei ad avere una nuova identità; inoltre, durante l'occupazione nazista nascose, in una cantina di sua proprietà, una famiglia ebrea fino all'arrivo degli Alleati.

Calogero Marrone, di Favara (Agrigento), funzionario Capo dell'Ufficio Anagrafe del Comune di Varese, durante l'occupazione fascista rilasciò centinaia di documenti d'identità falsi a ebrei e antifascisti, salvandoli dalla persecuzione. Morì nel campo di concentramento e sterminio di Dachau.

4 commenti:

  1. Non ho ancora trovato una prova convincete dell'odio che aveva Hitler contro gli Ebrei .
    In fondo , gli Ebrei , essendo sparsi in diverse nazioni , erano cittadini del mondo , non solo tedeschi .
    Gli Ebrei in Italia erano italiani , così in Francia , Olanda , Germania ecc.....
    Ho conosciuto molti Ebrei quando vivevo in Inghilterra e mi sono fatta una opinione .
    Sono molto intelligenti , portati per gli affari , possiedono Banche , catene di ristoranti , grandi
    magazzini ecc.... Che Hitler fosse geloso con la sua frase "Deutschland uber alles" ???
    Ti mando l'abbraccio della Buonanotte . Laura


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho scritto anche una poesia:

      Shoah

      Mi pervade un'angoscia
      Ad ogni ricorrenza
      Dello scempio perpetrato
      Da esseri immondi
      Verso
      Povere anime indifese
      E logoranti pensieri
      Mi attanagliano
      Sull'appartenenza
      A questo genere umano

      Elimina
    2. Bella e toccante .

      Elimina

Mostra "I Creatori dell'Egitto eterno" e a spasso per il centro di Vicenza

   Ramses II,  grande, potente e celebrato faraone dell'Impero egizio ,  al centro della scultura  tra il dio sole e la dea madre terra ...